Le Clementine della Piana di Sibari

Uno dei pochi prodotti calabresi che ha ottenuto il marchio IGP (Identificazione Geografica Protetta), la clementina è coltivata in questo territorio della provincia di Cosenza da quasi due secoli e la produzione è pari a circa il 50% di quella nazionale. Tale agrume dal colore arancio intenso e dalla buccia sottile, considerato un ibrido tra il mandarino e l'arancio amaro, affonda le proprie origini in Algeria dove si produceva già dalla fine del IXX° secolo e prende il suo nome dal direttore (Padre Clemente) del convento-orfanotrofio nel quale nasce per la prima volta. La polpa del frutto è molto succosa, aromatica e ricca di carboidrati, zuccheri, vitamine e potassio; il suo sapore presenta un perfetto equilibrio tra zuccheri ed acidi. Il clima mite della piana di Sibari e di quella di Sant’Eufemia risulta essere particolarmente adatto per questo tipo di coltivazione, così come le proprietà del terreno, caratterizzato dalla forte presenza di falde acquifere, dotato di silicio, ricco di scheletro e con un fattore ph neutro. Il periodo di raccolta e vendita va da ottobre a gennaio.

Luoghi: Cassano allo Ionio, Corigliano Calabro e Rossano Calabro (Calabria)

Marco

Phasellus facilisis convallis metus, ut imperdiet augue auctor nec. Duis at velit id augue lobortis porta. Sed varius, enim accumsan aliquam tincidunt, tortor urna vulputate quam, eget finibus urna est in augue.

Nessun commento:

Posta un commento